Sapere se la SEO Agency sta creando danni al sito con la BLACK HAT

Sapere se la SEO Agency sta creando danni al sito con la BLACK HAT

Agenzie e Black Hat SEO

La tua azienda SEO potrebbe danneggiare la tua attività.

Conosco molte piccole imprese che hanno riposto la loro fiducia in un’agenzia SEO, solo per vedere i loro siti quasi distrutti attraverso le tecniche del cappello nero. Abbiamo visto startup online in difficoltà spendere migliaia di euro cercando di “salire alle stelle nelle classifiche” e poi rendersi conto di essere state truffate.

Trend Finders non vuole che questo ti accada. Non vogliamo che tu sprechi i soldi o rovini il tuo sito. Abbiamo pensato a quest’articolo per aiutarti a capire se la tua agenzia SEO sta facendo del bene o del male al tuo sito.

In primo luogo, ti spiegherò come capire se ti stanno danneggiando. In seguito vedremo se ti stanno veramente aiutando.

Infine, ti spiegherò alcune cose che ti aiuteranno a lavorare con un’agenzia SEO in modo redditizio.

La tua agenzia SEO ti sta danneggiando: segni di una pessima SEO

Quindi assumi un’agenzia SEO. E adesso? Dovresti fidarti di loro per tutto ciò che riguarda la SEO, aspettandoti che le tue classifiche aumentino mentre fanno la loro magia SEO?

No.

Invece, dovresti sapere Esattamente quello che stanno facendo, soprattutto durante i primi mesi di contratto. Prima puoi scoprire cosa stanno facendo, maggiori sono le possibilità di determinare se stanno aiutando o danneggiando il tuo sito.

Ecco i segnali di avvertimento che la tua agenzia SEO potrebbe essere problematica.

1. Non hanno niente da mostrare

La tua agenzia SEO dovrebbe avere qualcosa da mostrarvi. Non sto parlando risultati veri e propri o un aumento della classifica. L’agenzia dovrebbe essere in grado di mostrarti le pratiche SEO effettive che stanno utilizzando.

Due, tre o anche quattro mesi di contratto potrebbero essere troppo presto per ottenere risultati SEO significativi, quindi non preoccuparti se non vedi i risultati che speravi.

Tuttavia, la tua agenzia SEO dovrebbe mostrare qualcosa con i soldi che gli dai. Hai il diritto di chiedere delle consegne.

Ecco alcune delle cose che un’agenzia SEO potrebbe essere in grado di fornire nelle prime settimane o mesi di un contratto:

  • un audit SEO del vostro sito
  • un’analisi del profilo di link del vostro sito
  • i contenuti ottimizzati sul vostro sito
  • gli articoli con link al vostro sito che stanno per essere o sono stati pubblicati su altri siti

Questo è solo una parte.

2. Non ti chiedono nulla

Un’agenzia SEO che sta facendo cose buone avrà bisogno del tuo aiuto. Sei il proprietario del sito, quindi potrebbero chiederti quanto segue:

  • un elenco di parole chiave target
  • accesso agli account social
  • accesso come editor o amministratore al vostro CMS
  • accesso di visualizzazione o di amministrazione a Google Analytics
  • accesso a Google Webmaster Tools
  • audit passati/penalità/lavoro

Se essi non ti richiedono qualsiasi cosa, è molto probabile che stanno solo eseguendo una pratica di backlinks alla rete di siti di cui hanno già contatti e che potrebbero essere siti spam. Non necessitano dell’accesso al vostro sito e c’è la possibilità che stiano eseguendo azioni potenzialmente dannose.

3. Non hanno suggerimenti per miglioramenti

Se un’agenzia SEO non ti chiede o ti dice di fare determinate cose, è un segno che sta tramando qualcosa di sospetto, o non sta facendo nulla.

I SEO poco affidabili spesso puntano solo al mucchio di linkback al tuo sito. Sperano che i loro piccoli sforzi producano risultati elevati. Non sono interessati a interfacciarsi con te, il loro cliente. Invece, vogliono solo darti qualcosa che ti faccia pensare che stai ottenendo un vantaggio.

Le migliori agenzie SEO vedono il loro rapporto con te come una partnership. Per avere successo, dovrai lavorare con loro. Ciò significa che faranno raccomandazioni.

4. Non possono condividere le loro tecniche

Se sei curioso di sapere cosa sta facendo il tuo SEO – e dovresti esserlo – chiediglielo.

“Allora, cosa state facendo esattamente voi ragazzi?”

Ognuna di queste risposte è un lampante segnale di truffa:

  • “In quanto società di SEO, i nostri sforzi per conto vostro devono rimanere riservati”.
  • “A causa della natura del settore, non siamo autorizzati a rivelare le nostre pratiche”.
  • “Beh, facciamo una serie di cose, ma fondamentalmente si tratta di ottimizzare il vostro sito per i motori di ricerca”.
  • “Oh, un sacco di cose. Mi ci vorrebbe troppo tempo per spiegarle”.
  • “Non ne sono sicuro esattamente, ma le farò sapere”.

Se ottieni una risposta del genere, ti consiglio di licenziare la società SEO il più velocemente possibile. La vera SEO implica pratiche white hat che sono accettate come legittime e hanno dimostrato di ottenere risultati. Se la tua agenzia sta facendo queste cose, dovrebbe essere in grado di spiegartele.

Se non possono, hai investito in una truffa. Mandali via.

5. Ottieni una penalità manuale

Una sanzione manuale è una delle cose peggiori che possono accadere al tuo sito.

un esempio di sanzione manuale su come individuare una cattiva azienda SEO

Se ricevi una notifica GWT o un messaggio di posta elettronica particolare, ti renderai facilmente conto di essere stato penalizzato da Google.

Se ricevi una sanzione manuale uno o due mesi dopo aver iniziato a lavorare con un’agenzia SEO, hai il diritto di sospettare del loro lavoro.

Ovviamente, non vuoi licenziarli subito. Solo perché hai ricevuto una penalità manuale non significa che sia colpa loro. Ma ciò è altamente possibile.

Devi riflettere attentamente e fare domande ravvicinate per scoprirlo esattamente perché il tuo sito è stato penalizzato e bisogna trovare una soluzione.

6. Il sito perde posti in classifica

Le classifiche diminuiscono per una serie di motivi e potrebbe non avere nulla a che fare con la tua azienda SEO.

Il consiglio è quello di tenere d’occhio la tua classifica (ma non ossessionarti). Se noti che le tue classifiche sono in costante calo, allora il tuo SEO potrebbe eseguire azioni che stanno penalizzando il tuo sito.

Devi scoprire cosa sta facendo l’agenzia. Se hai sospetti falli smettere.

7. Il tuo traffico diminuisce

Potrebbe esserci un improvviso calo del traffico, che potrebbe assolutamente essere segno di una penalità algoritmica.

Questa è una brutta cosa.

calo del traffico quando hai un'azienda SEO

Potrebbe essere o meno colpa del tuo SEO. La risposta prudente è essere sospettosi e iniziare a fare domande.

Per prima cosa, scopri se ci sono state modifiche dell’algoritmo di Google che ha coinciso con il calo del traffico. In secondo luogo, determina esattamente quali modifiche sono state apportate al tuo sito nei giorni e nelle settimane precedenti al declino. Infine, ottieni un quadro accurato di quali azioni offsite sono state intraprese dalla tua agenzia SEO.

8. Inizi a classificare le parole chiave sbagliate

Dovresti già sapere quali sono le tue parole chiave target. Inoltre, dovresti avere un’idea, basata su Google Analytics, di come le tue parole chiave a coda lunga stanno guidando il traffico e/o si posizionano nelle SERP.

Se le tue parole chiave organiche cambiano in modo significativo, fai attenzione. Se inizi a guadagnare traffico dalle parole chiave sbagliate, succede per un motivo. Oppure, se interrompi il posizionamento per parole chiave precedentemente di alto livello, anche questo è problematico.

Il tuo obiettivo nel far crescere il tuo traffico è guadagnare mirato traffico. Se, per qualche motivo, il traffico proviene da query arbitrarie o sospette, potrebbe essere un segno di lavoro indiscriminato e negligente da parte di un SEO.

9. Vedi un aumento dei linkback sospetti al tuo sito web

Una delle metriche che devi guardare è il tuo profilo di collegamento. Il tuo profilo di collegamento è come un segno che saluti a Google dicendo loro: “Ecco come devi classificarmi!”

Se il tuo profilo di collegamento viene incasinato, il tuo sito è nei guai.

In che modo un profilo di collegamento viene incasinato? Si incasina quando il tuo sito riceve troppi linkback discutibili da siti di spam o sospetti.

Ecco un esempio casuale:

Google Webmaster Tools link profilo azienda SEO

Il backlink proviene da un sito che è completamente al di fuori della nicchia, non ha niente a che fare con le tue parole chiavi ed è in una lingua differente.

Se inizi a vedere una proliferazione di backlink come questo, potrebbe essere un segno che la tua agenzia SEO sta prendendo di mira il tuo sito con molti backlink casuali. Invece di aggiungere l’autorità del sito, questi linkback stanno svalutando il tuo sito.

Questa tecnica – di riempire un sito con il maggior numero possibile di collegamenti spazzatura e casuali – funzionava. In alcuni rari casi, potrebbe comunque causare un picco temporaneo del traffico e/o del ranking.

Col tempo, tuttavia, il traffico e la classifica iniziano a diminuire e apparire una penalità manuale.

Mostra alla tua agenzia SEO l’elenco dei siti sospetti e chiedi loro se sanno da dove provengono. (Potresti o meno ricevere una risposta onesta.) In ogni caso, ora hai un po’ di pulizia da fare e la tua agenzia potrebbe aver causato il problema.

10. Vedi il testo di Anchor eccessivamente ottimizzato dai linkback

Eccessivamente ottimizzato il testo di ancoraggio è un importante no-no in SEO oggi. L’aggiornamento Penguin di Google nel lontano 2012 ha penalizzato il 3,1% di tutti i siti che mostravano segni di ottimizzazione dell’anchor e gli aggiornamenti più recenti ne hanno mantenuto la tendenza.

Gli anchor ottimizzati sono costituiti da un anchor text composto dalle tue parole chiave esatte.

Ad esempio, supponiamo che il tuo sito sia “www.chitarreelettricheeconomicheonline.com”. Stai cercando di classificarti per “chitarre elettriche economiche online”. Ottieni un backlink e la parola chiave è “chitarre elettriche economiche online”.

Questo è un esempio da manuale di ottimizzazione dell’anchor. Che dovrebbe essere buono per la SEO.

Se scopri che stai guadagnando una quantità eccessiva di tali collegamenti così ottimizzati, allora potrebbe essere il lavoro subdolo.

Come mai? Perché non è naturale. L’unico modo per cui un sacco di siti si collegheranno a te con le tue parole chiave esatte è se viene data loro qualcosa in cambio.

Ecco un segnale rivelatore:

  • Il vostro profilo di link ha pochi Anchor text ottimizzati.
  • Avete stipulato un contratto con un’agenzia SEO e avete fornito al vostro SEO un elenco di parole chiave mirate.
  • Poche settimane dopo, il vostro profilo di link presenta molti testi di ancoraggio ottimizzati, che corrispondono esattamente all’elenco di parole chiave che avete fornito all’agenzia SEO.

Potresti essere sull’orlo della penalità, ed potrebbe essere colpa della tua agenzia SEO.

Quando La tua agenzia SEO ti sta aiutando: segni che lavorano bene

Esistono alcuni buoni SEO expert. Spero che tu stia lavorando con uno di loro. Ecco alcuni dei segnali rassicuranti di un buon partner SEO.

1. Hanno prodotti da consegnare

Un’azienda SEO di qualità ti mostrerà cosa stanno facendo. Potrebbero non essere in grado di mostrarti la prima pagina risultati, ma ti danno prova di cose che hanno fatto.

Ad esempio, potrebbero mostrarti quanto segue:

  • Siti reali che hanno backlink dofollow reali verso il vostro sito
  • Un audit del vostro sito, della vostra homepage, dei vostri contenuti o del vostro profilo di link, che includa punti in cui agire
  • Nuovi contenuti per le vostre pagine o modifiche ai contenuti esistenti
  • Un rapporto settimanale o mensile che illustra il lavoro svolto e il posizionamento attualizzato del vostro sito.

Le agenzie SEO non possono agitare la bacchetta magica per migliorare le classifiche, ma possono fare le cose. Se ti mostrano esattamente cosa stanno facendo, è un buon segno.

2. Hanno raccomandazioni per il miglioramento

Nessun SEO può aiutarti a meno che tu non stia aiutando loro ad aiutarti.

Se ti consigliano di fare determinati passi, questo ti dice che l’agenzia vuole lavorare insieme a te in un lavoro di squadra. Se rispetti le loro richieste, molto probabilmente vedrai il tipo di risultati che speri.

Ecco alcune delle cose che le agenzie SEO di qualità possono consigliare:

Quando l’agenzia formula tali raccomandazioni, non stanno necessariamente cercando di venderti o truffarti. Certo, i “servizi extra” – audit, contenuti, ecc. – potrebbero costare. Ma questo non è denaro usa e getta da parte tua. Questi servizi SEO sono destinati a aiuto voi.

Conosco agenzie SEO che potrebbero effettivamente licenziare te, il cliente, se non ti attieni a ciò che . Sembra duro, ma è un segno sicuro che l’agenzia indossa un cappello bianco e sta facendo la cosa giusta.

3. La tua classifica migliora

Se la tua agenzia SEO ti sta dando un ranking migliore, probabilmente sei in buone mani.

Ecco i segni di un miglioramento del ranking legittimo e affidabile:

  • Il vostro sito si posiziona sulla prima pagina di Google
  • Il vostro sito si posiziona per una serie di parole chiave long tail
  • Il vostro sito si sta posizionando per le vostre parole chiave di riferimento
  • Il vostro posizionamento è costante. È normale che si verifichino alcuni spostamenti di posizione su e giù su base settimanale. Scendere di diverse posizioni giorno dopo giorno per diversi giorni alla volta non è positivo.

4. Il tuo traffico diminuisce, ma le entrate aumentano

In alcuni casi, potresti collaborare con una buona agenzia SEO e vedere il tuo traffico diminuire.

Questo è motivo di preoccupazione? Si ma solo se le tue entrate diminuiscono. È possibile che il tuo traffico di utenti diminuiscano, ma le tue entrate economiche aumentano.

Cerca di capire: il tuo obiettivo è il traffico mirato, non solo molto traffico. Se ricevi meno traffico, ma è di buona qualità è un ottimo passo verso il successo.

Come mai?

Il “traffico buono” è costituito dal traffico che proviene da

1) le giuste parole chiave a long tail

2) il pubblico giusto. È più probabile che questo tipo di traffico si converta sul tuo sito. Il risultato? Ottieni più conversioni ed entrate da un minor numero di visitatori.

Sei regole per lavorare con un’azienda SEO

Mentre cerchi di capire se stai lavorando con un’agenzia truffaldina o un’agenzia buona, ci sono alcune cose che dovresti fare. Ecco la lista di regole per lavorare con un’agenzia SEO.

1. Sii paziente

Lavori con un’agenzia da tre mesi, ma non hai visto nessun “risultato”? Tranquillo. La SEO richiede tempo.

2. Fai la tua ricerca

Ti consiglio di imparare tutto ciò che puoi sulla SEO e di rimanere al passo con i cambiamenti del settore. Leggi i blog di marketing digitale popolari e impara le basi del tuo settore.

Non dare per scontato che la tua agenzia SEO possieda tutte le migliori conoscenze. A volte, stanno solo correndo su tecniche obsolete, pensando che li porterà da qualche parte. Non lo farà.

3. Lavora con la tua azienda SEO

La SEO è un lavoro di squadra e dovrai considerare la tua agenzia come un partner nel processo. Se rappresenta una buona agenzia e ti chiedono di fare qualcosa, per favore segui le loro direttive.

4. Non aspettarti una garanzia (o un rimborso)

I SEO expert non possono garantire il loro lavoro. Non possono fare il “soddisfatti o rimborsati” che altre aziende sono in grado di fare.

Perché no? Perché la SEO è sempre in evoluzione.

I SEO stanno lavorando con poteri, in particolare il potere di Google, che sono al di fuori del loro controllo. Sarebbe come se Apple dicesse: “Sì, possiamo garantire il lavoro di Microsoft”.

Le cose cambiano. La pratica collaudata che ha funzionato alla grande martedì potrebbe non funzionare bene giovedì.

5. Sapere cosa aspettarsi dalla tua azienda SEO

Avere una chiara comprensione di ciò che ti aspetti che faccia il tuo SEO. Non licenziarli perché non stanno facendo qualcosa che non avrebbero dovuto fare.

  • Stanno creando contenuti?
  • Stanno creando backlinks?
  • Stanno verificando i contenuti esistenti?
  • Stanno ottimizzando per la SEO locale?
  • Stanno monitorando il profilo dei link?
  • Stanno creando ed interagendo con i nuovi canali social?
  • Stanno ottimizzando gli elementi di conversione?

Possono fare solo una cosa o potrebbero non fare nulla nell’elenco sopra.

Avere una chiara conoscenza fin dall’inizio di ciò che l’agenzia sta facendo per te.

6. Monitora la tua agenzia SEO

Devi farlo con qualsiasi processo in outsourcing: Tieni sotto controllo.

Scoprire come va il lavoro, che cosa stanno facendo. Chiedi i rapporti. Verifica con il tuo manager. Fai domande.

Considerazioni finali: non sottovalutare l’importanza della SEO

Il tuo business online avrà successo o fallirà in base alla SEO. È troppo importante cedere a chiunque e non puoi permetterti di ignorare la SEO black hat che potrebbe rovinare la tua azienda.

Se sei veramente preoccupato per il successo della tua attività, presterai alla SEO l’attenzione e l’investimento che merita. Prenditi il ​​​​tempo necessario per assicurarti che l’azienda sia adatta al tuo settore e sii paziente. Un ottimo SEO richiede tempo.

Lascia un commento

Inizia La Chat
Come possiamo aiutarla?
Scan the code
Trend Finders
Salve 👋

Sono il Trendbot, risponditore automatico della Trend Finders, come posso aiutarla?