Usare i Markup di Schema per il Potenziamento della SEO

Usare i Markup di Schema per il Potenziamento della SEO

Una delle ultime evoluzioni della SEO è chiamata schema markup. Questo nuovo modo di ottimizzazione è una delle forme di SEO più potenti, ma meno utilizzate oggi disponibili. Una volta compreso il concetto e il metodo di markup dello schema, puoi potenziare il tuo sito Web nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca (SERP).

L’obiettivo di Trend Finders in questo articolo è mostrarti esattamente come iniziare a utilizzare il markup dello schema per il tuo sito web e la sua SEO.

Se non hai ancora idea della SEO e vorresti aver tutte le informazioni per migliorare la tua posizione su Google, ti consigliamo di leggere anche i seguenti articoli:

Continuiamo però con lo Schema Markup!

Che cos’è il markup dello schema?

E’ ovvio che innanzitutto dobbiamo capire di ciò che stiamo parlando, prima di poterci lavorare sopra.

Il markup dello schema è un codice ( un vocabolario semantico) che inserisci sul tuo sito Web per aiutare i motori di ricerca a restituire risultati più informativi per gli utenti. Se hai usato già qualche volta il rich snippet capirai esattamente di cosa tratta il markup dello schema.

Ecco un esempio di un’attività commerciale locale con markup nella pagina del programma dell’evento. La voce SERP è simile a questa:

schema dei risultati di ricerca di google per SEO

Il markup dello schema diceva alla SERP di visualizzare un programma dei prossimi eventi dell’hotel. Questo, per l’utente, è eccezionalmente utile.

Ecco alcuni fatti sul markup dello schema:

Lo schema dice ai motori di ricerca quali dati Sono Significativi

Il contenuto del tuo sito web viene indicizzato e restituito nei risultati di ricerca. Ovviamente, ma con il markup dello schema, parte di quel contenuto viene indicizzato e restituito in un altro modo.

Come? Perché il markup dice al motore di ricerca quale contenuto Importa. Ad esempio, supponiamo che la parola “Trend Finders” appaia in un articolo. Il motore di ricerca lo vede e produce una voce SERP con “Trend Finders”.

Tuttavia, se metto il giusto markup dello schema attorno al nome “Trend Finders”, ho appena detto a quel motore di ricerca che “Trend Finders” è l’autore dell’articolo, non solo un paio di parole casuali. Il motore di ricerca fornisce quindi risultati che mostrano informazioni migliori per l’utente che stava cercando “Trend Finders”.

Schema.org lo spiega in questo modo:

La maggior parte dei webmaster ha familiarità con i tag HTML sulle proprie pagine. Di solito, i tag HTML indicano al browser come visualizzare le informazioni incluse nel tag. Per esempio,

Avatar

indica al browser di visualizzare la stringa di testo “Avatar” in un formato di intestazione 1. Tuttavia, il tag HTML non fornisce alcuna informazione sul significato di quella stringa di testo — “Avatar” potrebbe riferirsi al film 3D di grande successo, oppure potrebbe riferirsi a un tipo di immagine di profilo — e questo può rendere più difficile la ricerca dei motori per visualizzare in modo intelligente i contenuti rilevanti per un utente.

Schema Markup utilizza un vocabolario semantico unico in formato microdati

Non è necessario apprendere nuove abilità di programmazione. Le pagine Web con markup utilizzano ancora HTML. L’unica differenza è l’aggiunta di frammenti di vocabolario schema.org a Microdati HTML.

Schema.org, il sito Web per il markup degli schemi: collaborazione di The Teams con Google, Bing e Yahoo

cos'è schema.org

Non capita spesso che i concorrenti si uniscano per aiutarsi a vicenda, ma Schema.org è esattamente quel tipo di collaborazione intersettoriale. Quello che hai, quindi, è un insieme concordato di marcatori di codice che dice ai principali motori di ricerca cosa fare con i dati sul tuo sito web.

Il markup dello schema è stato inventato per gli utenti

Quando un sito Web dispone del markup dello schema, gli utenti possono vedere nelle SERP di cosa tratta un sito Web, dove si trova l’azienda proprietaria, cosa fa, quanto costano le cose e tanto altro ancora. Alcune persone hanno iniziato a chiamare il markup dello schema “il tuo biglietto da visita virtuale”.

Questo è un miglioramento incentrato sull’utente. Esistono motori di ricerca per consentire agli utenti di ottenere le informazioni di cui hanno bisogno. Il markup dello schema fa esattamente questo.

Perché lo schema è importante?

Il markup dello schema aiuta il tuo sito Web a classificarsi meglio per tutti i tipi di contenuti. Esiste un markup dei dati per un sacco di diversi tipi di dati, tra cui:

  • Attività commerciali del posto
  • Ristoranti
  • Articoli
  • Episodi di serie e fim televisivi con rispettive valutazioni
  • Recensioni di libri
  • Applicazioni software
  • Eventi geolocalizzati
  • Prodotti
  • Domande frequenti (FAQ)

Esistono centinaia di tipi di markup, dai negozi di giocattoli ai programmi di dosaggio medico. Se disponi di qualsiasi tipo di dati sul tuo sito Web, ci sono buone probabilità che il markup abbia associato Itemscope ad Itemtype, scopo dell’articolo al tipo.

I siti Web che utilizzano il markup dello schema si classificheranno meglio nelle SERP rispetto alle aziende senza markup. Uno studio ha stabilito che i siti Web con markup si classificano in media di quattro posizioni più in alto nelle SERP rispetto a quelli senza schema markup. Mentre è non del tutto chiaro che questo risultato più alto sia dovuto al solo markup, c’è ovviamente una qualche relazione.

Al momento, un terzo dei risultati di ricerca di Google incorpora rich snippet, che includono il markup dello schema. Tuttavia, secondo recenti ricerche, meno di un terzo dei siti Web utilizza il markup dello schema.

In altre parole, ci sono milioni di siti Web che perdono un’enorme fonte di potenziale SEO. Se utilizzi il markup dello schema, avrai automaticamente un vantaggio sulla maggior parte della concorrenza.

Come utilizzare il markup dello schema per la SEO

Ora parliamo di come utilizzare il markup dello schema. Il tuo obiettivo è posizionarti meglio, avere un aspetto migliore e fare meglio nelle SERP, davanti agli utenti.

Il markup dello schema ti aiuterà. Con il tuo sito web in mano, segui questi passaggi.

1. Vai a Assistente per il markup dei dati strutturati di Google

2. Selezionare il tipo di dati

Sono elencate diverse opzioni. Questa lista è non esaustiva. Per l’esempio, utilizzeremo “Articoli” poiché è uno dei tipi di contenuto più comuni.

3. Incolla l’URL che desideri contrassegnare

Se hai solo HTML, puoi incollarlo invece. Quindi, fai clic su “Inizia la codifica”.

La pagina verrà caricata nello strumento di markup e ti fornirà l’area di lavoro per la fase successiva di markup, ovvero la codifica degli elementi. Vedrai la tua pagina web nel riquadro di sinistra e gli elementi di dati nel riquadro di destra.

markup dei dati strutturati dello schema

4. Selezionare gli elementi da contrassegnare

Poiché questo contenuto è un articolo, evidenzierò il nome dell’articolo per aggiungere il markup “Nome”. Al termine dell’evidenziazione, seleziono “Nome” dal suggerimento.

schema di markup dei dati strutturati per SEO

Quando seleziono “Nome”, lo strumento lo aggiunge a “Elementi dati” nel riquadro di destra.

schema di markup dei dati strutturati per SEO

5. Continua ad aggiungere elementi di markup

Utilizza l’elenco di elementi di dati come guida ed evidenzia gli altri elementi nell’articolo per aggiungerli all’elenco di markup. Probabilmente non sarai in grado di taggare tutti gli elementi nell’elenco. Aggiungi solo quello che puoi.

6. Creare l’HTML

Al termine, fai clic su “Crea HTML”.

creare html per lo schema per SEO

Nella pagina successiva vedrai l’HTML della tua pagina con i relativi microdati inseriti negli spot che hai selezionato.

schema di supporto per il markup dei dati strutturati di google

7. Aggiungi il markup dello schema al tuo sito

Successivamente, entrerai nella tua piattaforma CMS (o nel codice sorgente se non stai utilizzando un CMS) e aggiungerai gli snippet evidenziati nei punti appropriati. Trova gli indicatori gialli sulla barra di scorrimento per trovare il codice di markup dello schema.

barre gialle che puntano allo schema di markup corretto

Una semplice alternativa è scaricare il file HTML generato automaticamente e copiarlo/incollarlo nel CMS o nel codice sorgente.

download del markup dei dati della struttura per lo schema

Quando fai clic su “Fine”, ti verrà presentata una serie di “Passaggi successivi”.

passaggio successivo per aggiungere lo schema al tuo sito web

8. Testa il tuo schema

Utilizzare il Strumento di test dei dati strutturati per scoprire come apparirà la tua pagina con il markup aggiunto.

strumento di dati strutturati per lo schema

Una volta incollato il codice, faccio clic su “anteprima”. Lo strumento di test mi mostra come apparirà l’articolo nei risultati di ricerca di Google:

14 strumento di test dei dati strutturati per lo schema

Inoltre, posso ispezionare ogni elemento di markup che ho aggiunto.

Se necessario, posso modificare l’HTML direttamente nello strumento di test per aggiornare lo schema e visualizzare nuovamente l’anteprima dei risultati.

Suggerimenti per l’utilizzo del markup dello schema per la SEO

Lo scopo di questo articolo era di iniziare con il mondo del markup dello schema.

I prossimi suggerimenti ti mostreranno come immergerti ancora più a fondo e ottenere risultati ancora più ricchi dallo schema.

Trova gli schemi più comunemente usati

Schema.org fornisce un elenco dei più tipi comuni di markup dello schema. Puoi visitare la pagina Schema.org per vedere questo elenco. Scopri le tipologie più adatte alla tua attività.

organizzazione degli schemi

Usa tutti gli schemi di cui hai bisogno

Come accennato in precedenza, esistono una miriade di tipi di markup. Per ottenere l’elenco completo, visitare La gerarchia dei tipi. Questo elenco principale fornisce la maggior parte dei tipi di markup disponibili.

schema.org la gerarchia dei tipi

Più markup, meglio è

Schema.org le istruzioni spiegano chiaramente, “più contenuti segni nel markup, meglio è”. Quando inizi a comprendere la vasta gamma di tipi di elementi, inizi a vedere quanto c’è sulla tua pagina web che puoi contrassegnare.

Tieni presente il disclaimer: “Dovresti contrassegnare solo il contenuto visibile alle persone che visitano la pagina Web e non il contenuto in div nascosti o altri elementi nascosti della pagina”.

Considerazioni finali sui markup dello schema

Per quanto semplice sia implementare il markup dello schema, è sorprendente come poche aziende e siti Web ne abbiano approfittato.

Il markup dello schema è una di quelle tecniche SEO che probabilmente rimarranno con noi per molto tempo. Ora è il momento di imparare e implementare i microdati pertinenti per migliorare i risultati di ricerca. Farlo subito ti darà un vantaggio sulla concorrenza.

Lascia un commento

Inizia La Chat
Come possiamo aiutarla?
Scan the code
Trend Finders
Salve 👋

Sono il Trendbot, risponditore automatico della Trend Finders, come posso aiutarla?